Print Friendly and PDF

Relazione della Commissione europea sui progressi nell'ambito delle energie rinnovabili

16 giugno 2015 Relazione della Commissione europea sui progressi nell'ambito delle energie rinnovabili

La Commissione europea ha pubblicato la relazione sui progressi compiuti che dimostra come l'UE sia sulla buona strada per raggiungere l'obiettivo del 20% di energie rinnovabili entro il 2020. Con una quota finale del 15,3% di energie rinnovabili nel consumo finale lordo del 2014, l'UE e la grande maggioranza degli Stati membri stanno riportando notevoli progressi: è infatti previsto che 25 Stati membri raggiungeranno i propri obiettivi nazionali 2013/2014.

In particolare, dalla relazione emerge che la direttiva sulle energie rinnovabili ha prodotto i seguenti risultati:

  • circa 326 milioni di tonnellate lorde di emissioni di CO2 evitate nel 2012 e 388 milioni di tonnellate nel 2013;
  • una riduzione della domanda di combustibili fossili in Europa pari a 116 mtep nel 2013.

Inoltre per quanto riguarda la sicurezza dell'approvvigionamento energetico nell'Unione:

  • sul totale di combustibili fossili il cui uso è stato evitato nel 2013, il 30% è dovuto alla sostituzione del gas naturale con fonti rinnovabili;
  • quasi la metà degli Stati membri ha ridotto il consumo interno lordo di gas naturale di almeno il 7%.

Infine, dalla relazione emerge che nel 2014, grazie al previsto raggiungimento di una quota del 5,7% di energie rinnovabili nel settore dei trasporti, sarà possibile raggiungere l'obiettivo del 10%.

In allegato è disponibile il testo della relazione.

Al seguente link è consultabile ulteriore documentazione predisposta dalla Commissione europea.


Scarica l'allegato